“Il cuore di Firenze”, il nostro Club alla Charity Dinner per i bimbi ucraini

Come ogni anno il RC Lorenzo Il Magnifico ha partecipato alla cena di beneficenza che si è svolta il 13 settembre nella splendida cornice di piazza Santissima Annunziata. Il nostro Club non poteva di certo mancare al consueto evento di solidarietà organizzato da Il cuore di Firenze, un progetto coordinato da Claude Benassai che da anni promuove importanti iniziative legate all’assistenza sociale e alla tutela della salute.

Giunta alla quinta edizione, la manifestazione presentata da Stefano Baragli quest’anno sostiene un grande progetto di accoglienza, cura e integrazione dei minori ucraini attualmente ospitati dall’Istituto degli Innocenti e arrivati da Kiev in cerca di una nuova vita. Bambini e ragazzi che vivevano in un istituto nei dintorni della capitale dell’Ucraina e che sono stati portati in salvo dalle bombe e dalla guerra. L’Istituto degli Innocenti si è mosso tempestivamente per accoglierli, restituendo loro il sorriso e la speranza di un futuro.

“L’obiettivo è l’accoglienza dei bambini ucraini fuggiti dalla guerra ma anche costruire per loro progetti di inclusione, tutela e integrazione per  il loro futuro”, ha commentato Claude Benassai.

Durante la bella serata abbiamo potuto assistere all’esibizione del Maestro Roman Lyulkin, accompagnato al pianoforte dal Maestro Gianni Fabbrini, e alla spettacolare performance luminosa di Lumen Invoco. Presenti tra gli altri, oltre al nostro Presidente Pino D’Aliesio e ad alcuni soci, anche il simpatico content creator Wikipedro e, gradito ospite al nostro tavolo, lo scrittore e regista Alessandro Sarti.

La rete istituzionale ideatrice del progetto è costituita dagli antichi enti caritatevoli di Firenze. L’Arciconfraternita della Misericordia di Firenze, Montedomini, Fondazione Santa Maria Nuova ONLUS e l’Istituto degli Innocenti, sono istituzioni che da secoli testimoniano l’innato valore della solidarietà del popolo fiorentino. L’evento è stato organizzato grazie alla collaborazione tra l’Arciconfraternita della Misericordia di Firenze e la Fondazione Montedomini.

Add Comment

Click here to post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.